Non ci vediamo da anni

Pubblicato: 16 ottobre 2018 in caro diario, Uncategorized

Ciao, sono passati tanti anni, mi ero dimenticata di te. Capita. Mi ero anche dimenticata di come ero, ma questo non è mai stato un problema. Sono ricorsi storici e forse è un’abitudine che non mi spaventa più.

Annalarossa

 

Annunci

Amore Atzeco

Pubblicato: 22 gennaio 2017 in il colore delle emozioni

Sciogli a bagnomaria 80 gr. di cioccolato amaro con mezzo litro di latte. Unisci rhum, grappa, scorza di limone e peperoncino rosso. Raffredda, bevi e sogna.

incredibile

Pubblicato: 3 novembre 2013 in miei pensieri

rieccomi in questo cavolo di blog Immagine

wordpress fai skifo!

Pubblicato: 30 settembre 2010 in miei pensieri

fai skifo fai skifo e fai skifo: anonimo come tutti i cretini e brutta copia di qualcos’altro

L’odore dei carruggi (Genova)

Pubblicato: 10 luglio 2010 in caro diario

LADRA è LA POESIA

Pubblicato: 13 marzo 2010 in le mie emozioni d'inchiostro

questa poesia ha vinto il 1° premio al concorso "8 marzo e non solo" il cui tema era "una poesia per la poesia". Stasera vado a riceverlo. Tale poesia sarà inclusa in una antologia.

 

E’ un laccio la poesia.

Scuoto la tovaglia:

fuggono briciole,

nella trama s’impigliano parole.

Arriva come un ticchettio di tacchi,

ma forse è una vecchia Olivetti,

o sono pugni di pioggia

a tremare vetri.

Fogli orfani, impertinenti

in attesa di graffi, chiedono.

Nascono violenti i versi:

tuoni a spaventare nuvole.

E’ un laccio che seduce

nella giostra delle immagini,

zapping di ricordi

a inebriare corde malinconiche

o impeto di tamburi

in affanno di corsa.

I ceppi sono secchi

in attesa della fiamma.

La poesia è rapace:

fora il vortice del vento

per posarsi e strappare

nella distrazione dei sensi.

La goccia stilla

nell’ossessione del ritmo:

rotaie o pentagramma.

E’ un rullo che insiste

implacabile, percuote la pelle.

Si scioglie il laccio,

arretra la risacca,

ride libera la sabbia.

Il ceppo s’è acceso.

Fuoco e catena la poesia,

incendio di respiro.

Ha rubato qualcosa,

non comprendi.

L’anello s’è impigliato

nel laccio:

hai ceduto un’emozione.

Si allontana il mare

con reti e tesori.

Hai pagato il pegno.